Fondo gomma plastica

Come fare per... › Azioni delle aziende

Iscrizione di una nuova azienda

Se il datore di lavoro di un lavoratore intenzionato ad iscriversi non ha ancora comunicato i propri riferimenti al Fondo deve registrare la propria adesione utilizzando il modulo “Adesione Aziende”, riportando anche i dettagli del pagamento una tantum previsto dal CCNL.

Il Fondo inoltrerà tempestivamente il Codice Azienda e la password per l’accesso all’area riservata del sito.

Iscrizione di un lavoratore

L’iscrizione del dipendente può avvenire scaricando e compilando il modulo "Adesione Lavoratore" che dovrà essere successivamente inviato in originale, a cura dell’azienda, al Fondo.

A carico di ogni nuovo iscritto è dovuto inoltre, all’atto dell'adesione al Fondo, un contributo “una tantum” pari a € 3,62. L’ “una tantum” non è dovuta dal lavoratore che, rimanendo associato al Fondo, abbia cambiato Azienda.

Determinazione dei contributi

L’obbligo contributivo a carico delle Aziende e dei lavoratori decorre dal mese successivo alla consegna della domanda di adesione al datore di lavoro.

Secondo quanto stabilito dal CCNL, i contributi al FGP sono i seguenti:

una quota a carico dell’Azienda pari all’1,26% della retribuzione utile ai fini del calcolo del TFR;una quota a carico dell’Aderente, sempre pari all’1,26% della retribuzione utile ai fini del calcolo del TFR, trattenuta direttamente in busta paga;una quota TFR differenziata in funzione dell’anzianità contributiva INPS dell’iscritto e della scelta dell’iscritto (intera quota per il lavoratore di prima occupazione successiva al 28 aprile 1993, pari al 6,91% della retribuzione, mentre il lavoratore di prima occupazione precedente al 28 aprile 1993, può optare per una tra le seguenti misure 33% (misura minima), 50%, 75%, 100%, con la facoltà di incrementarle successivamente).

La retribuzione imponibile ai fini del calcolo è composta da tutti gli emolumenti utili per il calcolo del TFR messi in pagamento nel mese considerato.

Ogni aderente ha la facoltà di versare al Fondo, in aggiunta alla contribuzione ordinaria, un ulteriore importo a proprio carico (contribuzione volontaria) pari ad una percentuale della retribuzione tra le seguenti:1%, 2%, 3%, 4%, 5%,7%, 9%, 11% 13%, 15%.

La volontà di attivare, sospendere, riattivare la contribuzione volontaria o variarne l’aliquota prescelta dovrà essere comunicata all’azienda di appartenenza, ad esempio attraverso la compilazione del modulo “Variazione contribuzione”.

Redazione distinta contributiva e versamento contributi.

Le aziende devono elaborare e inviare al Fondo la distinta contributiva (elenco analitico dei contributi dovuti per iscritto e per fonte contributiva) entro il 10 del mese successivo alla competenza dei contributi.

Il versamento del corrispettivo della distinta deve essere effettuato entro il successivo giorno 16.

Per i dettagli (struttura della distinta e modalità di versamento) consultate la sezione “Distinte e versamenti” del blocco “Modulistica e istruzioni”.